Protezione Civile: come aiutare il Nepal

Protezione Civile: come aiutare il Nepal

La comunità internazionale si sta mobilitando in aiuto delle popolazioni del Nepal colpite dal sisma distruttivo del 25 aprile scorso.
I media internazionali, le fonti ufficiali nepalesi e indiane e il Centro nazionale per le operazioni di emergenza del Nepal forniscono dati impressionanti: si temono 10 mila vittime, ad oggi sono 5.057 i morti, si contano 10.915 feriti e la stima dei profughi interni parla di 454.769 persone.

Secondo l’Onu sono 8 milioni le persone rimaste coinvolte nel terremoto e 1,4 milioni di persone hanno bisogno di aiuti alimentari e un grande problema è come raggiungerle.

Ieri, il Governo Italiano ha dichiarato lo stato di emergenza che, nell’ambito del sistema europeo, consente all’Italia di partecipare agli interventi a sostegno della Repubblica Federale Democratica del Nepal. Nelle zone colpite dal sisma gli esperti italiani sono al lavoro con le Nazioni Unite e le autorità locali per preparare l’arrivo di team tecnici e sanitari italiani che contribuiranno al soccorso e all’assistenza delle popolazioni colpite dal sisma.

Il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile riferisce che l’indomani della catastrofe (26 aprile) è stato inviato un primo di team di valutazione composto da personale del Dipartimento della Protezione Civile Italiana e da tecnici del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in raccordo con i colleghi di Bruxelles. Oggi, invece, sono giunti a Kathmandu anche due esperti del Gruppo di Chirurgia d’Urgenza (GCU) di Pisa, specializzato per interventi in contesti di crisi.

Dinanzi a questi scenari nessuno può restare insensibile. La Protezione Civile di Orvieto lancia l’appello per aiutare in modo concreto la popolazione colpita da questa immane sciagura e ricorda le numerose modalità e i seguenti canali attraverso i quali è possibile dare un sostegno tangibile:

– Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa attraverso la CROCE ROSSA ITALIANA: bonifico su conto corrente Bancario Codice IBAN: IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208, intestato a: “Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma” presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma. Causale “Emergenza terremoto Nepal 2015”(Per donazioni dall’estero codice BIC/SWIFT: BNL II TRR); www.cri.it

– UNICEF e WFP ITALIA attraverso il numero solidale 45596 si può donare 1 euro da rete mobile e 2 euro da rete fissa; www.unicefitalia.it

– Sul sito di UNICEF Italia è possibile donare via internet tramite carta di credito o paypal

– ASIA (Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia): sul sito tutte le istruzioni per donare via paypal/carta di credito, bonifico bancario o bollettino postale

– Per le organizzazioni aderenti ad AGIRE (Terre des Hommes, Vis, SoS Villaggi bambini, Actionaid, Amref, Cesvi, Coopi, Intersos, Oxfam), con bonifico bancario, IBAN: IT64 R 03359 01600 100000060696 intestato ad AGIRE onlus, presso Banca Prossima; Causale: “Emergenza Nepal”; con c/c postale n. 4146579 o bonifico postale al seguente IBAN: IT 79 U 07601 03200 000085593614, intestato ad AGIRE onlus, Via Aniene 26/A – 00198 Roma, Causale: “Emergenza Nepal”. Maggiori informazioni sul sito www.agire.it

– CARITAS ITALIANA: offerte da inviare tramite C/C Postale N. 347013 specificando nella causale: “Asia/Terremoto Nepal”. Disponibili altri canali per le donazioni. Maggiori informazioni su www.caritas.it

– SAVE THE CHILDREN: è attivo il Numero Verde 800988810 per le donazioni. Per le donazioni online cliccare qui

– CCS Italia Onlus, attiva in Nepal dal 2003. Qui per le donazioni online; C/c postale 10349165 intestato a Centro Cooperazione Sviluppo Bonifico; bancario a Centro Cooperazione Sviluppo presso Banca Popolare Etica CAUSALE “TERREMOTO NEPAL” IBAN: IT 02 I 05018 01400 000000512500

admin

You must be logged in to post a comment