Archivia Aprile 2015

Toscana: in partenza per il Nepal task force chirurgica

Saranno in tutto 36 persone (26 fra medici, infermieri e addetti alla logistica) a operare a supporto della popolazione provata dal disastroso terremoto che ha colpito la regione nepalese sabato scorso. L’intervento italiano è coordinato dal Dipartimento della Protezione civile nazionale.

Pronto a partire da Pisa con destinazione Nepal il modulo sanitario campale dell’Associazione Gcu-Gruppo chirurgia d’urgenza dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, insieme a 10 componenti del comando provinciale dei vigili del fuoco di Pisa.
In tutto saranno 36 persone (26 fra medici, infermieri e addetti alla logistica) a operare a supporto della popolazione provata dal disastroso terremoto che ha colpito la regione nepalese sabato scorso.L’intervento italiano è coordinato dal Dipartimento della Protezione civile nazionale. Le attrezzature dell’Unità campale sono state prima caricate su un camion della Croce Rossa di Pisa partito alla volta di Roma mentre i passeggeri sono partiti questa mattina dall’ospedale di Cisanello su un pullman della Croce Rossa diretto a Roma.
A Pratica di Mare i componenti del Gruppo attenderanno il via libera per la partenza, attesa per il pomeriggio di oggi con un aereo dell’aviazione militare italiana. Il Gruppo chirurgia d’urgenza, fondato dal professor Giuseppe Evangelista, non è nuovo a missioni di soccorso nei più disparati angoli del pianeta per soccorrere le popolazioni colpite da cataclismi e disastri naturali.